L'appello

Coronavirus, a Brivio contagio fermo. Il sindaco: "Andate nei nostri negozi"

Airoldi: "E' un modo per ringraziare chi ci ha servito e per rialimentare l'economia locale".

Coronavirus, a Brivio contagio fermo. Il sindaco: "Andate nei nostri negozi"
Cronaca Meratese, 16 Aprile 2020 ore 20:42

Il contagio da Coronavirus a Brivio è fermo, come del resto in molti altri paesi del nostro territorio (da ieri a oggi sono stati solamente 4 i pazienti positivi in più in provincia). Ma il sindaco Federico Airoldi non ha fatto mancare il suo solito aggiornamento serale, che oggi, giovedì 16 aprile 2020, ha riguardato una riflessione interessante sulle attività commerciali del paese.

LEGGI ANCHE Migranti senza mascherine, protesta al centro di accoglienza LE FOTO

Brivio, contagio fermo

"I dati sul contagio nel Comune di Brivio, appena giunti dalla Prefettura, indicano che non sussistono variazioni rispetto a quanto comunicato ieri sera - ha affermato Airoldi - In questi giorni si sente parlare, a volte anche in modo confuso e contraddittorio, di uno sblocco dopo il 4 maggio. L'auspicio è che ci si arrivi con cognizione di causa e con l'adozione di provvedimenti validi e sensati che consentano di non vanificare gli sforzi sostenuti dalla popolazione e dalle amministrazioni locali".

Aiutiamo i negozi di vicinato

E' interessante e del tutto condivisibile la riflessione del primo cittadino riguardo i negozi di vicinato. "Oggi voglio fare una breve riflessione sull'importanza delle attività commerciali nei piccoli centri cittadini. In questi giorni difficili le abbiamo riscoperte ed in molti casi ci hanno consentito di ricevere direttamente a casa la spesa, i medicinali, il pranzo o la cena. Molte di queste attività sono state fortemente penalizzate dalla chiusura forzata parziale o totale. L'appello che rivolgo a tutti è quello di continuare a frequentare i negozi, i ristoranti e le pizzerie d'asporto anche dopo lo sblocco parziale delle attività previsto per maggio. E' un modo per ringraziare chi ci ha servito e per rialimentare l'economia locale".

Ricordiamoci di loro

"Sul nostro territorio comunale in questi giorni sono stati attivi il Panificio Saldarini, la gastronomia Gianni Iemmolo, l'alimentari Iseo Brioni, la Pizzeria d'Asporto vera Napoli, la Pizzeria d'Asporto Grano 86, la Pizzeria d'Asporto La Collina, la macelleria Santa Lucia, la rivendita tabacchi Bar Centrale, L'edicola Tabacchi di via Vittorio Emanuele, l'edicola di Annalisa Mattavelli e i tabacchi Baby Bar. Da ieri è attiva per la ristorazione a domicilio La Taverna di Leonardo. Ricordiamoci di tutte queste attività e di quelle che riapriranno tra qualche settimana".

Necrologie