Cronaca
Covid-19

Coronavirus: 35 nuovi casi a Lecco, 92 a Bergamo. Si cercano nuovi spazi per creare centri vaccinali per la terza dose

1.735 nuovi positivi al Coronavirus a fronte di 105.057 tamponi analizzati in Lombardia

Coronavirus: 35 nuovi casi a Lecco, 92 a Bergamo. Si cercano nuovi spazi per creare centri vaccinali per la terza dose
Cronaca Meratese, 19 Novembre 2021 ore 19:08

1.735 nuovi positivi al Coronavirus a fronte di 105.057 tamponi analizzati in Lombardia. E' quanto emerge dal bollettino diffuso  oggi, venerdì 19 novembre 2021, dal Pirellone.  Ieri erano emerse 1.705 positività ma erano stati effettuati più test, 135.080 in tutto tra molecolari e antigenici rapidi. L’indice di positività regionale cresce quindi dall’1,2 per cento all’1,6 per cento odierno.

Coronavirus: 35 nuovi casi a Lecco

A Lecco raddoppiano rispetti a ieri i nuovi contagiati che passano da 17 a 35 in 24 ore. Aumentano anche i nuovi casi diagnosticati in provincia di Bergamo, che passano da 79 a 92.

I malati ricoverati nelle terapie intensive lombarde salgono a 57 (1 in più), mentre i pazienti nei reparti ordinari sono nel complesso 623 (39 in più). Si dimezzano le nuove vittime giornaliere, oggi 4 (ieri 8). I lombardi che hanno perso la vita dall’inizio della pandemia sono quindi 34.273.

I dati di oggi

 

- i tamponi effettuati: 105.057, totale complessivo: 19.319.460

- i nuovi casi positivi: 1.735

- in terapia intensiva: 57 (+1)

- i ricoverati non in terapia intensiva: 623 (+39)

- i decessi, totale complessivo: 34.273 (+4)

 

I nuovi casi per provincia

 

Milano: 633 di cui 256 a Milano città;

Bergamo: 92;

Brescia: 178;

Como: 85;

Cremona: 58;

Lecco: 35;

Lodi: 31;

Mantova: 65;

Monza e Brianza: 196;

Pavia: 52;

Sondrio: 9;

Varese: 239.

Si cercano nuovi spazi per creare centri vaccinali per la terza dose

Areu Lombardia (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) ha pubblicato la manifestazione di interesse per la "verifica della presenza di aree idonee a essere adibite a centri vaccinali di prossimità regionali". La zona maggiormente interessata è quella della cintura milanese ma la speranza espressa dal governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana è che "e questo bando possa riscuotere grande interesse non solo a Milano, ma anche nelle altre province".

"Sottolineo l'importanza di questa procedura - commenta Fontana - che sarà fondamentale per andare a reperire nuovi spazi necessari all'erogazione delle terze dosi. Cercheremo di estendere la possibilità di vaccinare nei luoghi in cui c'è molta affluenza di persone, dove è più facile raggiungere tutti i cittadini. Abbiamo immaginato, ad esempio, a luoghi come le stazioni della metropolitana di Milano o alla grande distribuzione dove, comunque, saranno garantite tutte le condizioni di sicurezza previste per operazioni di questo genere grazie alla presenza costante di personale medico e paramedico".

 

 

Necrologie