La Rsa di Merate

Controlli dei Carabinieri del Nas all’istituto Frisia

Un intervento atteso dopo l'inchiesta della Procura di Milano sul Pio Albergo Trivulzio e il picco di decessi anche in Brianza.

Controlli dei Carabinieri del Nas all’istituto Frisia
Meratese, 20 Aprile 2020 ore 15:48

Si sono presentati ai cancelli dell’istituto Frisia di Merate nella mattinata di oggi, lunedì 20 aprile 2020, i carabinieri del Nas. Il tempo di acquisire informazioni e documenti e in tarda mattinata se ne sono andati.

Controlli dei Nas al Frisia

L’arrivo dei Nas era del resto atteso, dopo l’apertura del fascicolo della Procura di Milano sul picco di decessi al Pio Albergo Trivulzio del quale fa parte anche il Frisia di Merate (sul quale si sono accesi i riflettori anche della stampa nazionale, dopo l’intervista al Tg La7 dell’infermiera e Rsu della Fp Cgil Antonella Corsini). Per parte sua il Pio Albergo Trivulzio, cui fa capo la Rsa meratese, ha pubblicato sabato scorso sul proprio sito internet, alla pagina «Trivulzio trasparente», il bollettino relativo all’ultimo aggiornamento clinico.

Il bollettino del contagio

Stando a quanto riportato, in osservazione al Frisia ci sarebbero 69 pazienti con sintomatologia febbrile e respiratoria e 3 pazienti critici. «Tutto l’Istituto Frisia di Merate risulta isolato. Previsto l’uso cautelativo dei Dpi completi su tutta la struttura. Dal 22 febbraio – ha tenuto a puntualizzare la responsabile del Dipartimento sociosanitario in collaborazione con la Uos Governance clinica – lʼAzienda ha disposto che i pazienti con sintomatologia febbrile e/o respiratoria a insorgenza acuta vengano posti in “osservazione cautelativa“ʼ” cioè in camera singola o, se non disponibile, con altri pazienti che presentino analoga sintomatologia. Lʼingresso in camera del personale, sanitario e non, avviene utilizzando i dispositivi di protezione previsti per evitare la trasmissione di infezioni ai restanti ospiti». Quanto ai tamponi, si precesa che «in attesa di chiarimenti da Ats Brianza, sulla modalità di esecuzione e invio di tamponi per ospiti e pazienti, in caso di mancata comunicazione rispetto alle modalità di esecuzione, i tamponi saranno effettuati avvalendosi della fornitura di H Policlinico e del supporto dei Laboratori di HS. Raffaele e Policlinico».
Trentotto i decessi avvenuti al Frisia nel mese di marzo, 18 quelli avvenuti nei primi quindici giorni di aprile (di questi ultimi 2 Covid, 10 per sospetto Covid e 6 per altre patologie).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia