Cronaca
Airuno

Carlo Gilardi al sindaco di Airuno: "In struttura mi trovo da imperatore"

Rassicuranti le parole del professore all'incontro di questa mattina in casa di riposo.

Carlo Gilardi al sindaco di Airuno: "In struttura mi trovo da imperatore"
Cronaca Meratese, 30 Novembre 2020 ore 22:48

Carlo Gilardi, questa mattina l'incontro in casa di riposo con il sindaco di Airuno Alessandro Milani.

LEGGI ANCHE: Ospedale e medici di base insieme per curare i pazienti Covid a casa con la telemedicina

Carlo Gilardi al sindaco: "Non mi trovo da re, ma da imperatore"

Nella tarda mattinata di oggi, lunedì 30 novembre 2020, il sindaco di Airuno Alessandro Milani ha incontrato Carlo Gilardi nella casa di riposo in cui quest'ultimo sta attualmente soggiornando. Un appuntamento molto atteso sia dal borgomastro che dall'intera cittadinanza, grazie al quale Milani si è potuto accertare in prima persona delle condizioni di salute del professore. "Questa mattina, con grande gioia ho incontrato il signor Carlo - ha spiegato il sindaco - Gli ho portato i saluti di tutti gli airunesi e sul suo volto si leggeva che era molto contento per questo segno di vicinanza. La prima cosa che gli ho chiesto è come stesse e come si trovasse all'interno della struttura. Lui mi ha risposto con testuali parole: 'Non mi trovo da re, ma da imperatore'. L'ho trovato molto bene rispetto all'ultima volta che l'avevo visto girare per il paese in bicicletta: più rilassato ed energico". Molto soddisfatto il primo cittadino di quest'incontro, organizzato all'ultimo insieme all'avvocato nonché amministratore di sostegno del professor Gilardi Elena Barra. "Lo avevo promesso ai miei cittadini - ha infatti sottolineato Milani - Quello che posso fare lo faccio, ma la gestione di questa vicenda non è nelle mani del Comune".

Il desiderio del professore è tornare a casa

Nonostante abbia dichiarato di trovarsi molto bene in casa di riposo, Carlo Gilardi non ha nascosto al sindaco Milani il desiderio di tornare il prima possibile a casa sua. "Il signor Carlo vuole tornare a casa e questo suo desiderio dev'essere rispettato - ha concluso il primo cittadino - Ovviamente, però, come condiviso con l'avvocato Barra, ciò potrà avvenire solo quando ci saranno le condizioni di tutela e serenità che lo consentiranno".

Necrologie