Lecco

Botte tra la stazione e la Meridiana: Daspo per due fratelli

Non potranno entrare o avvicinarsi a locali pubblici. Rischiano fino a due anni di carcere e 20mila euro di multa.

Botte tra la stazione e la Meridiana: Daspo per due fratelli
Cronaca Lecco e dintorni, 21 Giugno 2021 ore 18:33

Fida violenta e botte tra la stazione e la Meridiana: scatta il Daspo per due fratelli. Dopo le indagini delle forze dell'ordine, partite  a seguito dei ripetuti episodi di violenza che hanno insanguinato Lecco con tre pestaggi, prima  al Caleotto, poi alla stazione ferroviaria e di nuovo nella zona del centro commerciale, sono scattati i primi provvedimenti.

Fida violenta e botte tra la stazione e la Meridiana: scatta il Daspo per due fratelli

Il Questore di Lecco  Alfredo D'Agostino ha infatti ha adottato due Daspo,  divieto di accesso ai pubblici esercizi e di permanenza nelle loro vicinanze  a carico di due giovani coinvolti nella rissa scoppiata lo scorso martedì 15 giugno 2021 nei pressi della Meridiana e poi come detto in stazione.

Le attività investigative hanno permesso di dimostrare  il pieno coinvolgimento dei  giovani, due fratelli originari dell’Ecuador di 25 e 26 anni, che nella  rissa hanno anche riportato ferite per le quali si è reso necessario il loro trasporto al Manzoni di Lecco.

La normativa in vigore, accanto alle misure di carattere giudiziario, prevede la possibilità per il Questore, a fronte di reati contro la persona da parte di persone con  precedenti penali, di adottare la misura di prevenzione del divieto di accesso ai pubblici esercizi per un periodo minimo di sei mesi e massimo di due anni.

E’ stato pertanto previsto il divieto di accesso a tutti gli esercizi pubblici nel territorio della provincia di Lecco per due anni ad uno dei due fratelli, mentre per il secondo è stato previsto il divieto di accesso, sempre per due anni, negli esercizi pubblici del Comune di Lecco.

La violazione del Daspo è sanzionata penalmente con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro.

Sono in corso ulteriori  indagini per individuare tutti i partecipanti alla rissa, che verranno deferiti all’autorità giudiziaria e non è escluso che possno scattare altri Daspo

Necrologie