Sciacalli

Bonus 600 euro: attenti alle truffe

A mettere in guardia i consumatori è l’Inps: c’è chi cerca di sottrarre il numero di carta di credito.

Bonus 600 euro: attenti alle truffe
Meratese, 07 Maggio 2020 ore 14:14

Bonus 600 euro: attenti alle truffe.  A mettere in guardia i consumatori è l’Inps: c’è chi cerca di sottrarre il numero di carta di credito.

LEGGI ANCHE La criminalità ai tempi del COVID: attenzione alle truffe agli anziani

Bonus 600 euro: attenti alle truffe.

L’Inps avvisa gli utenti che è in corso un tentativo di truffa tramite email di phishing finalizzata a sottrarre in modo fraudolento  il numero della carta di credito, con la falsa motivazione che servirebbe a ottenere un rimborso o il pagamento del Bonus 600 euro.

L’Inps invita quindi  tutti gli utenti “a ignorare email che propongono di cliccare su un link per ottenere il pagamento del Bonus 600 euro o qualsiasi forma di rimborso da parte dell’Inps” e ricorda che  le informazioni sulle prestazioni Inps sono consultabili esclusivamente accedendo direttamente dal portale www.inps.it. e che l’Inps, per motivi di sicurezza, non invia in nessun caso mail contenenti link cliccabili.

Il punto sulla Cassa integrazione in Lombardia

Ieri, con una nota, l’Inps ha intanto fatto il punto sulle domande di  Cassa integrazione arrivate da Regione Lombardia, al centro di tante polemiche.

Sono 48.894 le domande Cassa integrazione in deroga presentate dalla Regione Lombardia fino al 4 maggio – scrive l’Inps –  contenute in 127 decreti. I decreti, contenenti le domande, sono pervenuti all’Inps fra il 15 aprile e il 3 maggio: il 15 aprile è arrivato il primo decreto della Regione, contenente 51 domande; dal 21 al 29 aprile sono giunti ulteriori 53 decreti, per 15.329 domande; tra il 30 aprile ed il 3 maggio sono stati presentati all’Istituto altri 74 decreti, con 33.565 domande”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia