Menu
Cerca
Covid

Barzago: oltre il 45% degli abitanti vaccinato con la prima dose

Il sindaco Mirko Ceroli ha illustrato anche la situazioni dei contagi nel paese e le novità sui centri estivi

Barzago: oltre il 45% degli abitanti vaccinato con la prima dose
Cronaca Casatese, 29 Maggio 2021 ore 16:02

Il mese di giugno è alle porte e il sindaco di Barzago Mirko Ceroli, tramite un apposito comunicato stampa, ha voluto fare un excursus sul tasso di vaccinazione e sul numero di positivi al Covid nel paese. Il primo cittadino, inoltre, ha diffuso tutte le informazioni relative ai centri estivi

Barzago: il tasso di vaccinazione

"La Provincia di Lecco è in testa alla classifica per il primato delle vaccinazioni in Lombardia con il 47,85 %. I dati aggiornati al 27 maggio indicano che i barzaghesi che hanno ricevuto la prima dose sono 944 (+ 68) - ha spiegato Ceroli -  Coloro che hanno già fatto il richiamo con la seconda dose sono 377 (+ 20). Sul totale da vaccinare, come programmato da ATS Brianza, ossia 2048 cittadini, la percentuale che ha ricevuto la PRIMA DOSE sale al 46,09 %. Sono iniziate le somministrazioni del vaccino monodose"

Le prossime prenotazioni per il piano vaccinale

E' il turno per le prenotazione della fascia giovani, dai 30 anni di età (dal 1991).

Rimane sempre attiva la possibilità di prenotazione per le altre categorie e le altre età già in corso.

LE MODALITA' PER PRENOTARSI SONO SEMPRE LE STESSE :

www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it

In alternativa è possibile utilizzare le seguenti modalità:

  • tramite sportello Postamat, anche se non sei correntista, inserendo la tessera sanitaria, il cap di residenza/domicilio e il tuo numero di cellulare
  • con l'aiuto dei Portalettere
  • telefonando al numero verde 800 894545

Gli Uffici comunali sono sempre a disposizione per un aiuto nella prenotazione e per il servizio di trasporto (Croce Verde e auto Servizi Sociali). Citofonare all'ingresso prima di entrare in Municipio o telefonare al n. 031.860.227

L'andamento dei contagi

"La situazione dei contagi, rispetto a settimana scorsa, è in continuo miglioramento. I nuovi casi riguardano i più giovani (alunni e studenti) per via della diffusione delle varianti. Scende a 1 (- 2) il numero dei concittadini ricoverati in ospedale - ha sottolineato il sindaco -  I barzaghesi positivi al Covid pertanto si riducono a 2 (- 1), i relativi familiari sono posti in quarantena come "contatto stretto”".

Gli eventi estivi

"Se la diffusione della pandemia resta sotto controllo, se le vaccinazioni continueranno ad aumentare, se si continuano a rispettare le norme basilari anti contagio e se, soprattutto, non ci si fa cogliere da un eccessivo entusiasmo, si potranno creare le condizioni per organizzare, anche a Barzago, i primi eventi estivi che offriranno a tutti una ritrovata socialità - ha spiegato il primo cittadino -  Sono già stati calendarizzati alcuni eventi culturali ed altri sono in fase di programmazione. I referenti dei gruppi, delle associazioni, della comunità pastorale e dei gestori dei locali troveranno nell'Amministrazione comunale il supporto e le condizioni per organizzare al meglio ed in sicurezza i propri eventi"

I centri estivi a Barzago

La Giunta ha concesso il patrocinio non oneroso ai primi due centri estivi che hanno già aperto le iscrizioni:

- "Vacanze in sella 2021" presso il Centro Ippico Pegaso (località Costa d'oro) attivo nei mesi di giugno, luglio, agosto e inizio settembre;

- " Villa Zita", località Peltraio, per il periodo giugno-settembre, in collaborazione con Dog Country.

Il centro estivo "Hurrà"

"Lunedì 31 maggio ore 18 in Chiesa a Barzago sarà presentato il CENTRO ESTIVO HURRA'. che nasce dalla sinergia tra la Comunità Pastorale, i comuni di Barzago e Bulciago nonché dai gruppi e associazioni del territorio - ha ricordato Ceroli -  Le pre-adesioni sono giunte a 129, di cui 75 per la sede di Barzago. Fa piacere sapere che è salito il numero degli adolescenti minorenni (30 finora) che vogliono sperimentare anche una esperienza di animazione e di supporto agli educatori professionali. Il Ministero della Salute ha emesso oggi l'Ordinanza che regolerà il funzionamento dei centri estivi: le norme contenute sono attualmente al vaglio della Parrocchia e del Comune. Nel frattempo Comune e Parrocchia intendono rivolgersi alle Associazioni, ai Gruppi... del territorio per creare una sinergia educativa ed offrire ai bambini, agli adolescenti e ai giovani che frequenteranno "Hurrà" occasioni di divertimento, di sport, di cultura e di crescita personale. La partecipazione congiunta di più soggetti alla proposta educativa per l'estate consentirà di partecipare a bandi locali, regionali o nazionali per ricevere finanziamenti ed abbattere così i costi a carico delle famiglie".

 

 

Necrologie