Sangue all'antivigilia

Svolta nelle indagini sul 35enne accoltellato a Lecco: Michele Valsecchi, figlio dell’assassino di Olginate, è stato arrestato

Il 25enne di Calolzio, inizialmente denunciato  a piede per lesioni personali gravissime nei confronti di un 35enne di Civate, è finito in manette nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 24 dicembre 2020. Attualmente si trova nel carcere di Pescarenico.

Svolta nelle indagini sul 35enne accoltellato a Lecco: Michele Valsecchi, figlio dell’assassino di Olginate, è stato arrestato
Cronaca Lecco e dintorni, 24 Dicembre 2020 ore 15:37

AGGIONAMENTO 19.30 Svolta nelle indagini sul 35enne accoltellato a Lecco: Michele Valsecchi, figlio dell’assassino di Olginate, è stato arrestato. Il 25enne di Calolzio, inizialmente denunciato  a piede per lesioni personali gravissime nei confronti di un 35enne di Civate, è finito in manette nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 24 dicembre 2020. Attualmente si trova nel carcere di Pescarenico. L’arresto è arrivato a distanza di poco meno di 24 ore dalla aggressione avvenuta nella serata di ieri a Maggianico, davanti a un bar di via Michelangelo. Il 25enne, figlio di Stefano Valsecchi, autore dell’omicidio di Salvatore De Fazio avvenuto a settembre a Olginate, avrebbe ferito al petto il civatese che ora è ricoverato in prognosi riservata.

Sangue tarda serata di ieri, mercoledì 23 dicembre 2020: 35enne accoltellato a Lecco. Per il ferimento dell’uomo, che ora si trova ricoverato in condizioni critiche all’ospedale Manzoni di Lecco, è stato denunciato, con l’accusa di lesioni gravissime, Michele Valsecchi, 25 anni, il figlio di  Stefano Valsecchi, l’assassino reo confesso di Salvatore de Fazio.

35enne accoltellato a Lecco: denunciato il figlio di Valsecchi, l’assassino di Salvatore de Fazio

Le indagini condotte dai Carabinieri di Lecco sono in corso e non è escluso che nelle prossime ore ci possano essere ulteriori sviluppi. Al momento come detto il giovane, residente a Calolzio, è indagato a piede libero, mentre la vittima, residente a Civate, è nel reparto di Rianimazione dell’ospedale cittadino. Secondo le prime informazioni l’accoltellamento sarebbe avvenuto nella serata di ieri davanti ad un locale di Maggianico, in via Michelangelo. Valsecchi, forse al culmine di una discussione con il 35enne, lo avrebbe colpito con un coltello provocandogli gravi ferite.

Ad chiedere l’intervento delle forze  sarebbero stati alcuni residenti della zona, messi in allerta da schiamazzi e urla. Ma quando i militari sono giunti sul posto del ferito non vi era traccia. In compenso a terra c’era del sangue.

I Carabinieri hanno immediatamente avviato le indagini e sono riusciti a risalire all’identità della vittima che nel frattempo era giunta all’ospedale. In breve tempo le forze dell’ordine sono risalite anche a  Valsecchi e nei suoi confronti, come detto, è scattata la denuncia.

L’omicidio a settembre

Un episodio drammatico che arriva a poco più di tre mesi dalla tragedia avvenuta lo scorso 13 settembre a Olginate quando Stefano Valsecchi, detto Stefanino, padre di Michele, ha  sparato a Salvatore e al fratello Alfredo de Fazio, uccidendo il primo e ferendo gravemente il secondo. Un omicidio avvenuto durante quello che sarebbe dovuto essere un “chiarimento” tra padri di famiglia a seguito delle violente liti intercorse tra il figlio di Valsecchi, Michele, e i figli di Salvatore de Fazio.

Dopo l’omicidio Valsecchi si era dato alla macchia salvo poi consegnarsi ai Carabinieri di Lecco dopo quasi 10 giorni di latitanza.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità