Attualità
120esimo anniversario

Villa D'Adda: inaugurati i nuovi spazi educativi dell'Istituto Sacro Cuore

Alla cerimonia hanno presenziato il Mons. Vescovo Beschi e la dottoressa Patrizia Graziani

Villa D'Adda: inaugurati i nuovi spazi educativi dell'Istituto Sacro Cuore
Attualità Valle San Martino, 20 Novembre 2021 ore 19:37

L’Istituto Sacro Cuore di Villa d’Adda, parte della Fondazione Opera Sant’Alessandro, celebra i suoi 120 anni inaugurando i nuovi spazi educativi dedicati principalmente al nuovo servizio Nido e alla Scuola dell’Infanzia. Alla cerimonia, officiata dal nostro Vescovo, S.E. Mons. Beschi, sono intervenuti la dirigente dell’Ufficio Scolastico territoriale, dott.ssa Graziani, e i sindaci delle zone limitrofe.

Villa D'Adda: inaugurati i nuovi spazi educativi dell'Istituto Sacro Cuore

L’Istituto Sacro Cuore di Villa d’Adda, parte della Fondazione Opera Sant’Alessandro, espressione della Diocesi di Bergamo, è da tempo attiva sul territorio dell’Isola Bergamasca con una scuola dell’Infanzia, una Scuola Primaria e una Secondaria di primo grado. In occasione della ricorrenza dei 120 anni dalla sua fondazione, l’Istituto inaugura nuovi spazi e nuove progettualità educative a servizio delle famiglie del territorio.

Con i lavori di recupero della vecchia ala di Villa Peschiera e l’apertura del nuovo nido, abbiamo scelto di investire a sostegno delle famiglie del territorio, non solo in termini di servizio ma anche sotto il profilo della qualità dell’offerta formativa” dichiara mons. Sergio Bertocchi, Procuratore Legale della Fondazione Opera sant’Alessandro, che aggiunge: “La nostra vuole essere una risposta ai bisogni sempre più urgenti delle nostre famiglie di trovare alleati educativi affidabili e competenti nel difficile compito di conciliare i tempi familiari con quelli dedicati al lavoro”.

Il nuovo nido

Il nuovo nido, in funzione dallo scorso mese di settembre, potrà accogliere fino a 20 bambini da 0 a 3 anni e ha già raccolto l’interesse di molti comuni dei paesi limitrofi che stanno valutando alcune opportunità di convenzione. “Desidero complimentarmi con l’Istituto Sacro Cuore per il traguardo raggiunto”, dichiara il sindaco di Villa d’Adda Gianfranco Biffi, che aggiunge: “La scuola di Peschiera è motivo di vanto, sia per noi amministratori, sia per i cittadini villadaddesi. E sono sicuro che lo sarà anche per i paesi limitrofi che potranno usufruire della competenza dei docenti e della seria gestione dimostrata da tempo”.

Grazie ai lavori di ristrutturazione anche la scuola dell’infanzia può beneficiare di aule più grandi e di un cortile ad uso esclusivo dei bambini da 3 a 6 anni. La sua ricollocazione vicino al nido, inoltre, è condizione ottimale per l’avvio di un servizio 0-6 capace di integrare in modo organico le progettualità educative di nido e infanzia secondo le più attuali linee pedagogico educative.

Un nuovo inserimento

A sovraintendere il buon funzionamento del nuovo servizio è stata inserita in organico una figura professionale altamente specializzata, la coordinatrice dott.ssa Maura Zanoletti, che lavorando in team con gli altri 0-6 dell’Opera Sant’Alessandro (Il Valsecchi, attivo in centro a Bergamo, e Istituto del Bambino Gesù, presente da molti anni nel quartiere Carnovali), si occuperà anche dell’attuazione di un piano di costante formazione del personale. “Accogliere un bambino all’interno di un servizio 0-6 significa consentire ai suoi educatori di tenere traccia di tutti i suoi step evolutivi rispettando i suoi diversi tempi di crescita e maturazione, senza omologarli dentro passaggi forzati e tappe obbligate” spiega la coordinatrice Zanoletti, che conclude “ Avere a disposizione personale preparato su tutta questa fascia di età consente di poter cogliere e valorizzare le diverse curiosità nel momento stesso in cui si manifestano spontaneamente, indipendentemente che questo accada al nido oppure alla scuola dell’infanzia”.

Materiali naturali

Per la riprogettazione dell’antica ala di Villa Peschiera, che ha visto il coinvolgimento anche della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, si è scelto di utilizzare materiali naturali in particolare quelli presenti anche nel parco, in modo da mantenere una forte continuità strutturale tra i nuovi ambienti interni e i magnifici spazi esterni. Per gli interni si è progettato un ambiente flessibile, in grado di evolvere armonicamente con lo sviluppo dei piccoli. “Una relazione fruttuosa tra pedagogia e architettura è condizione essenziale per garantire una dimensione di cura "spirituale" del bambino. Un approccio senza forzature e rispettoso delle differenze, ma capace d’ispirarsi al patrimonio educativo della tradizione cristiana” sottolinea don Luciano Manenti, Rettore delle Scuole dell’Opera Sant’Alessandro.

Ristrutturato il refettorio

Completamente ristrutturata anche la zona refettorio, che ora è caratterizzata da due spazi diversificati e ben illuminati da ampie finestre affacciate sul parco di Villa Peschiera. I lavori hanno anche consentito di ricavare un Laboratorio dei Mestieri per i giovani studenti, e un Auditorium polifunzionale, per un centinaio di persone, che potrà accogliere le famiglie del Sacro Cuore nelle diverse occasioni di incontro che la Scuola avrà modo di organizzare. Aule nuove, dotate delle necessarie dotazioni tecnologiche per la didattica, anche per i bambini delle due sezioni della prima classe della Primaria di Villa Peschiera.

Le soluzioni ecosostenibili

Da sottolineare anche il ricorso a soluzioni ecosostenibili che hanno garantito un significativo miglioramento dell’efficienza energetica e dell’isolamento acustico. Spiega bene il geom. Nicoli, Responsabile Tecnico della Fondazione Opera Sant’Alessandro: “Grazie alla preziosa competenza del Direttore dei Lavori, architetto Giassi, abbiamo optato per una riprogettazione molto attenta ai materiali e alle performance di sostenibilità. In particolare si è scelto di mantenere la struttura in legno sia per il rifacimento del tetto sia per la sostituzione dei serramenti. L’impiego di materiali fonoassorbenti e termoisolanti, come pure il posizionamento di pannelli fotovoltaici sul tetto, ha ulteriormente migliorato le performance di efficienza energetica e isolamento acustico dell’edificio.” Sotto il profilo della sicurezza si è provveduto ad allineare la struttura alle più recenti normative antisismiche, provvedendo al contempo all’abbattimento di tutte le barriere architettoniche prima presenti. La dotazione di fibra internet ultra veloce per l’intero plesso portano inoltre l’Istituto Sacro Cuore di Villa d’Adda in linea con i più alti standard tecnologici disponibili. “Vorrei cogliere l’occasione per un ringraziamento particolare alle maestranze”, aggiunge il geom. Nicoli. “È soprattutto grazie alla loro dedizione e sensibilità che ci è stato possibile ultimare i lavori in tempi particolarmente stretti e in un momento storico molto complesso come quello pandemico”.

L'intervento della preside Giannellini

Conclude la Preside, professoressa Antonella Giannellini: “Il nostro motto, DIAMO FORMA AL FUTURO, racchiude l’essenza dell’impegno a cui siamo votati da 120 anni. Oggi, grazie agli investimenti della Fondazione Opera Sant’Alessandro, accogliamo circa 390 famiglie con bambini da 0 a 14 anni in un percorso educativo integrato e organico. Dalla sua fondazione questo Istituto ha formato migliaia di giovani attingendo ai valori dell’umanesimo per offrire una proposta pedagogica di qualità, aperta all’accoglienza di tutti, con particolare attenzione per chi attraversa momenti di fragilità personale”.

La cerimonia si è conclusa con il tradizionale taglio del nastro da parte di S.E. il Vescovo Beschi, coadiuvato dai bambini dell’Istituto Sacro Cuore che in suo onore hanno eseguito alcuni brani musicali.

5 foto Sfoglia la gallery
Necrologie