Attualità
Polizia

In pensione il vice questore Fiorella Antonilli, a Lecco da oltre anni

Alla dott.ssa Antonilli sono andati  i più sinceri auguri del Questore D’Agostino, dei colleghi e di tutto il personale della Questura di Lecco per questa nuova parte della sua vita.

In pensione il vice questore Fiorella Antonilli, a Lecco da oltre anni
Attualità Lecco e dintorni, 19 Novembre 2021 ore 17:28

 novembreNella mattinata di oggi, venerdì 19 novembre 2021, il Questore della Provincia di Lecco Alfredo D’Agostino, insieme ai colleghi della Questura, ha salutato ufficialmente il Vice Questore della Polizia di Stato Fiorella Antonilli – Dirigente dell’Ufficio Personale e dell’Ufficio Tecnico Logistico Provinciale della Questura cittadina, nel suo ultimo giorno di servizio a Lecco. Il Questore D’Agostino ha espresso alla collega i più cordiali ringraziamenti personali per l’ottimo lavoro svolto negli anni e per l’impegno profuso in servizio, manifestando sincera gratitudine per la professionalità dimostrata del corso del suo percorso nella grande famiglia della Polizia di Stato.

In pensione il vice questore Fiorella Antonilli, in città da oltre anni

La dott.ssa Antonilli, non nascondendo la propria commozione, alla presenza anche del Cappellano della Polizia di Stato Don Andrea Lotterio e del Presidente Provinciale A.N.P.S. Salvatore Miceli, per l’occasione voluto ringraziare tutti:

Concludo la mia carriera nella Polizia di Stato, iniziata nel 1990, alla Questura della bella città di Lecco. Non lo avrei mai immaginato nel 2011, quando da Como fui trasferita, come dico sempre, dal ramo occidentale a “quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno tra due catene non interrotte di monti….”. Pensavo di restare qualche anno per poi affrontare un altro trasferimento di sede. La stupenda realtà paesaggistica lecchese ed i suoi abitanti mi hanno fatto innamorare di questi luoghi, tanto da viverci ormai da 10 anni, dimenticandomi l’intenzione di trasferirmi altrove.  I lecchesi sono un po’ “chiusi” mi dissero. Davvero?, Beh, io dico che sono concreti, vanno dritti al sodo, lavorano rimboccandosi le maniche in ogni circostanza e non si perdono in quei bla bla poco produttivi, se non inutili. Ebbene con il loro carattere da buona molisana mi sono trovata a mio agio. Sono originaria di una regione, il Molise, i cui abitanti sono silenziosi nella loro laboriosità e tenaci nell’affrontare le difficoltà, senza clamori. Quindi come non trovarmi bene in questa realtà. Sono fiera e orgogliosa di aver onorato la Polizia di Stato, nel mio cammino professionale, in questo territorio che amo, come altrettanto amo e sono fiera delle mie origini. 

Nel percorso professionale si incontrano tante difficoltà, il lavoro di poliziotto non è sempre facile per le sfide quotidiane che si è chiamati ad affrontare, con le diverse situazioni operative a cui far fronte a tutela della collettività, a volte anche contemporaneamente, ma il supporto e la collaborazione dei colleghi  è stata encomiabile, per cui, ora come ora, non ricordo più quelle giornate di lavoro estenuanti che non finivano mai  tra i diversi problemi da affrontare, che a volte all’inizio sembravano quasi irrisolvibili, ma comincia a farsi spazio nel mio animo piano piano una dolce nostalgia. Grazie di cuore e buona vita a tutti”.

Alla dott.ssa Antonilli sono andati  i più sinceri auguri del Questore D’Agostino, dei colleghi e di tutto il personale della Questura di Lecco per questa nuova parte della sua vita.

Necrologie