Attualità
Ambiente

In arrivo nel Casatese e nel Meratese distributori automatici di sacchi per la differenziata

I distributori self service si vanno ad aggiungere ai due già presenti a Merate e a Oggiono.

In arrivo nel Casatese e nel Meratese distributori automatici di sacchi per la differenziata
Attualità Meratese, 24 Novembre 2022 ore 15:31

Buone notizie per i residenti di diversi Comuni del Casatese e del Meratese: sono infatti in arrivo nuovi  distributori automatici di sacchi per la differenziata.

In arrivo nel Casatese distributori automatici di sacchi per la differenziata

Si tratta della prima tranche del progetto complessivo di Silea che prevede – grazie ad un investimento di 1,8 milioni di euro - di installare più di 60 distributori a copertura dell’intero bacino in cui è attivata la misurazione puntuale.

La raccolta differenziata diventa ancora più smart

Grazie alla gestione informatizzata centralizzata, i dispenser automatici saranno interconnessi tra loro: i cittadini nel cui comune di residenza è presente il servizio di distributore automatico, a partire dal 2023, potranno recarsi presso un qualsiasi altro erogatore automatico Silea (l’elenco costantemente aggiornato sarà disponibile sul sito www.sileaspa.it).

Le prossime installazioni di distributori automatici

Nei prossimi giorni verranno completate le operazioni di posa e attivazione dei distributori self-service nei comuni di:

  • Barzago in via Manzoni, 12;
  • Barzanò in piazza Mercato;
  • Bulciago in via Roma;
  • Calolziocorte in piazza Vittorio Veneto e presso la sede Asst in via Bergamo, 17 (in convenzione con il comune di Monte Marenzo);
  • Mandello del Lario in Via Risorgimento, 33;
  • Missaglia in piazzetta Teodolinda e in via Manzoni 25, nella frazione di Maresso;
  • Monticello Brianza in via Jacopo della Quercia;
  • Valmadrera in via Vassena presso la sede Silea;
  • Verderio in via dei Municipi, 2;
  • Viganò in via della Vittoria, 1.

 

Si vanno così ad aggiungere ai due già presenti a Merate e a Oggiono.
A seguire la rete verrà progressivamente ampliata con l’installazione degli altri distributori previsti.

Come funzionano i distributori automatici di sacchi

Il ritiro dei kit di sacchi potrà essere effettuato esclusivamente dalle utenze domestiche, utilizzando la carta regionale dei servizi (tessera sanitaria) di qualsiasi componente del nucleo famigliare.

Al momento del prelievo, il sistema associa l’utenza al codice univoco presente sui sacchi.

Per il ritiro dei sacchi azzurri (destinati al conferimento dei pannolini e degli ausili sanitari assorbenti) sarà necessario fare esplicita richiesta presso gli uffici comunali, a cui - in questa fase - dovranno continuare a rivolgersi anche le utenze non domestiche.

Il sistema potrà in futuro consegnare anche altre tipologie di sacchi come i sacchi viola smart, che saranno anch’essi dotati di Qr Code identificativo.

Il direttore generale di Silea, Pietro Antonio D’Alema

«Con il posizionamento dei nuovi distributori, semplificheremo ulteriormente il sistema di “misurazione puntuale” andando incontro alle esigenze dei cittadini e degli uffici comunali. Non ci siamo limitati a posizionare singoli distributori in singoli comuni ma abbiamo ragionato in ottica di network: l’interconnessione consentirà, infatti, di ritirare i sacchi in oltre 60 punti dislocati sull’intero territorio» commenta il direttore generale di Silea, Pietro Antonio D’Alema.  «Il nostro obiettivo è portare la raccolta differenziata di tutti gli 87 comuni soci al di sopra dell’80%, per porci a livelli di eccellenza nazionale. L’ulteriore tassello del nostro percorso nell’economia circolare sarà rappresentato dall’introduzione del sacco viola con QR code associato all’utenza che ci consentirà di migliorare anche la qualità del riciclo».

Seguici sui nostri canali
Necrologie