Attualità
Merate

Focolaio Covid nella ditta di nettezza urbana: possibili disservizi nello spazzamento stradale

La ditta appaltatrice del servizio, la Colombo Biagio, è in difficoltà per l’incremento di casi di positività al Coronavirus

Focolaio Covid nella ditta di nettezza urbana: possibili disservizi nello spazzamento stradale
Attualità Meratese, 11 Luglio 2022 ore 16:53

Focolaio Covid nella ditta di nettezza urbana: possibili disservizi nello spazzamento stradale. A mettere i cittadini di Merate "in guardia" è stata nel pomeriggio di oggi, lunedì 11 luglio 2022,  Silea, la società che gestisce i servizi di raccolta rifiuti e di igiene urbana nell’intera provincia di Lecco.

Focolaio Covid nella ditta di nettezza urbana: possibili disservizi nello spazzamento stradale

"Silea informa che nel Comune di Merate nei prossimi giorni potrebbero verificarsi disservizi o ritardi nello svolgimento delle attività di igiene urbana, a causa del protrarsi delle difficoltà della ditta appaltatrice Colombo Biagio, dovute all’incremento di casi di positività Covid che già da qualche settimana sta coinvolgendo il personale operativo" si legge nella nota ufficiale della società".

Piano straordinario

Società che però, scusandosi tanto con con i cittadini quanto con  con l'Amministrazione comunale diretta dal sindaco Augusto Massimo Panzeri, rassicura: "Silea è al lavoro per garantire la maggiore copertura possibile del servizio sul territorio, predisponendo inoltre un piano di interventi straordinari per recuperare e compensare i disservizi riscontrati"

Non solo  ma Sile ha anche avviato le "procedure di contestazione contrattuale alla stessa ditta appaltatrice".

L'aumento dei casi Covid

Le conseguenze dell'aumento dei casi di Coronavirus sul nostro territorio (ieri sono stati 281 i nuovi contagiati rilevati in provincia di Lecco e 797 quelli in provincia di Bergamo) si fanno quindi sentire nella quotidianità, non solo per quanti sono positivi e sono costretti all'isolamento domiciliare.

La sede Inps di Lecco

 

Inps chiusa a Lecco per focolaio Covid

Basti pensare che oggi, lunedì, e domani, martedì 12 luglio, non è possibile accedere alla sede Inps di Lecco.

Come per la ditta Colombo Biagio infatti anche nella sede lecchese dell'Istituto nazionale di previdenza sociale è scoppiato in focolaio Covid ha reso necessaria la chiusura degli uffici per consentire le operazioni di sanificazione prima di riaprire al pubblico.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie