I dati Comune per Comune

Contagi crollati in Bergamasca: la situazione nell'Isola e in Valle San Martino

Nuovi casi scesi del 43% in una settimana

Contagi crollati in Bergamasca: la situazione nell'Isola e in Valle San Martino
Attualità Isola, 01 Luglio 2021 ore 08:10

I contagi diagnosticati nell’arco di una settimana dall’Ats di Bergamo calano, rispetto al monitoraggio precedente, ancora del 43%. In particolare, da mercoledì 23 a martedì 29 giugno, sono 57 i positivi al Covid accertati in provincia di Bergamo (sei nella giornata di ieri), 43 in meno rispetto alle 100 positività conteggiate la scorsa settimana.

Contagi crollati in Bergamasca

"I dati confermano la decrescita della curva epidemica e rafforzano l’ipotesi di una terza ondata che volge al termine – sottolineano da Ats -. Ciò è evidente dal valore dell’incidenza complessiva settimanale, che scende a 5 nuovi casi ogni 100 mila abitanti nel periodo in osservazione, contro i 9 della scorsa settimana e i 37 di un mese fa. In senso temporale, siamo ritornati ai livelli di inizio agosto dell’anno scorso".

Anche la media giornaliera delle positività è in calo, 8 al giorno, contro i 14 positivi del setting precedente, i 25 di due settimane fa e i 118 di un mese fa. Al contrario, aumenta ancora il totale dei Comuni con zero casi incidenti, passati da 193 agli attuali 210, ossia l’86% per cento delle amministrazioni locali.

"Con grande soddisfazione segnaliamo che l’ambito dell’Alta Valle Seriana e della Val di Scalve anche questa settimana sono totalmente Covid-free – aggiunge l’Ats -. La Val Brembana, per la quarta settimana di fila, ha come unica eccezione il singolo contagio accertato a Val Brembilla. Gli altri tre ambiti dell’Alto Sebino, Monte Bronzone-Basso Sebino e della Val Seriana, anch'essi di fatto sono Covid-free".

 

Livelli elevati di copertura vaccinale

Nel frattempo la popolazione bergamasca si avvicina sempre più alla cosiddetta “immunità di gregge”. Dall'ultima valutazione della copertura complessiva, effettuata lunedì 28 giugno sulle prime dosi, emerge il raggiungimento dell’82% del target teorico (pari al 70% del totale della popolazione).

"Ricordiamo tuttavia – specificano dall’Ats - che una copertura reale dal Covid si ottiene solo quando il ciclo vaccinale è completo", ossia quando si è ricevuta anche la seconda dose di vaccino. "La presenza di cluster territoriali e, soprattutto, quella della variante Delta, per il momento in quantità non rilevanti, ci devono tuttavia far ricordare che il rischio di possibili risalite della curva epidemica nel nostro territorio è sempre presente".

La situazione nell'Isola e in Valle San Martino: i dati Comune per Comune

7 foto Sfoglia la gallery
Necrologie