Attualità
Merate

Casi di scabbia all'istituto Frisia di Merate

Quattordici ospiti in isolamento e sottoposti ad un protocollo terapeutico, con l’obiettivo di evitare il diffondersi dell'acaro.

Casi di scabbia all'istituto Frisia di Merate
Attualità Meratese, 17 Settembre 2022 ore 11:40

Quattordici ospiti in isolamento e sottoposti ad un protocollo terapeutico, con l’obiettivo di evitare il diffondersi della scabbia all’interno della Rsa. Risalgono allo scorso lunedì i primi sintomi segnalati da alcuni anziani ospiti del Frisia di Merate, che hanno iniziato ad accusare prurito.

Casi di scabbia all'istituto Frisia di Merate

Immediata la segnalazione al Pio Albergo Trivulzio di Milano, a cui il Frisa fa capo, per quella che all’inizio poteva sembrare una dermatite da contatto. Già nella stessa giornata il dermatologo  ha quindi svolto una prima valutazione fotografica dei casi, avanzando immediatamente l’ipotesi che si potesse trattare di scabbia, una malattia della pelle causata da un acaro che deposita le proprie uova sottopelle causando un intenso prurito.  Sono stati quindi immediatamente attivati i protocolli aziendali per le infezioni, con tanto di visite e individuazione di 12 ospiti, diventati poi 14 nella giornata di giovedì, effettivamente colpiti dalla patologia. Tutti i pazienti si trovano sullo stesso piano ed è stata attivata una misura di isolamento per evitare il diffondersi della scabbia.

La scabbia è arrivata dall'esterno

Al momento i vertici della struttura stanno cercando di ricostruire i contatti dei 14 pazienti colpiti dal parassita per cercare di capire come sia avvenuta la diffusione, se possa essere legata a direttamente a qualche ospite, alle visite dei familiari o alla presenza della patologia all’interno dello staff che opera nella struttura di via Don Carlo Gnocchi.
Dal Pio Albergo Trivulzio hanno però rassicurato i familiari degli ospiti sul fatto che la situazione sia ora tornata sotto controllo, grazie al tempestivo intervento dell’équipe coinvolta nella valutazione dei casi. Nel frattempo, cautelativamente e in attesa degli accertamenti necessari, è stata disposta la sospensione del direttore del Frisia Ivana Santi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie