Attualità
Verso il 2022

Auguri di buon anno, il messaggio del sindaco di Barzago

Il discorso del primo cittadino Mirko Ceroli.

Auguri di buon anno, il messaggio del sindaco di Barzago
Attualità Casatese, 31 Dicembre 2021 ore 14:19

A poche ore dalla fine di un 2021 difficile, il sindaco di Barzago Mirko Ceroli, anche in nome di tutta l'Amministrazione Comunale, manda a tutti i suoi concittadini gli auguri per un nuovo e migliore anno, carico di speranze e di buoni propositi.

Il ritorno alla normalità deve continuare

La lettera del sindaco di Barzago si apre con un "bianco" ricordo dell'anno scorso quando, in questo periodo, il Comune di Barzago e tutta la Brianza erano ricoperte da un candido manto nevoso. Oltre a questo piacevole pensiero ritorna alla mente la situazione pandemica, tuttora in atto, di un anno fa dove tutte le festività erano state celebrate a casa con molte più restrizioni rispetto al 2021.

Il primo cittadino ha evidenziato il miglioramento ottenuto grazie alla campagna vaccinale che prosegue a gonfie vele, ma allo stesso tempo invita tutti i cittadini a non farsi scoraggiare dai dati degli ultimi giorni che stanno segnando la ripresa dei contagi. Parole di speranza quelle del sindaco Ceroli "il ritorno alla piena normalità deve continuare: i barzaghesi meritano di vivere al meglio il proprio paese". A completamento della lettera un caloroso augurio e un gentile invito ai cittadini nel continuare ad impegnarsi facendo la propria parte per poter, in futuro, ritornare alla completa normalità. Il messaggio del sindaco e il video sono disponibili sul sito del comune di Barzago o su YouTube cliccando qui.

Gli auguri del sindaco Ceroli

"Cari cittadini, ben ritrovati a tutti, il 2021 si chiude con giornate di sole e con temperature tutto sommato gradevoli. Ma vi ricordate lo scorso anno di questi tempi? Barzago e la Brianza erano sommersi dalla neve, come non accadeva da molti anni. Uno scenario molto diverso rispetto ad ora. Allo stesso modo dobbiamo prendere atto del deciso cambiamento, in meglio, dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Un anno fa, proprio in queste ore, eravamo alle prese con le pesanti restrizioni della zona rossa, con l’impossibilità addirittura di incontrare i propri cari. Le attività commerciali, sportive, culturali e dei gruppi del paese erano bloccate o fortemente limitate. Il sistema sanitario era in affanno e tutte le speranze erano riposte nella campagna vaccinale che era agli esordi.

Vi raccontavo di decine e decine di concittadini contagiati ogni settimana e purtroppo vi davo atto di alcuni decessi.

Ora, a distanza di un anno esatto, lo scenario è decisamente migliorato. Possiamo affermare che il Piano vaccinale ha funzionato; i barzaghesi hanno compreso da subito cosa bisognava fare. Ecco perché il 2021 che stiamo salutando è stato l’anno delle graduali ripartenze di tutte le attività soprattutto di quelle che ci hanno permesso di vivere il paese attraverso le proprie tradizioni e le iniziative dei gruppi e associazioni di Barzago, Bevera e Verdegò. L’ Amministrazione comunale continuerà ad essere vicina alle realtà del paese che intendono organizzare occasioni di socialità nel rispetto delle normative vigenti ma soprattutto facendosi guidare dal buonsenso di chi ha a cuore il bene di una comunità.

Non dobbiamo farci scoraggiare dai dati degli ultimi giorni che segnano a Barzago come in tutta Italia la ripresa dei contagi. La situazione che sto monitorando giornalmente è però sotto controllo e abbastanza stabile. Ad oggi risultano 15 cittadini positivi al test; sono a casa, non hanno avuto bisogno di ricoveri o terapie particolari. Gli effetti del virus sono indeboliti dal vaccino; alcuni hanno concluso la quarantena prima del previsto a seguito di tampone negativo e della scomparsa di ogni sintomo. Auguro a tutti loro pronta guarigione.

La corsa alla terza dose del vaccino continua! I barzaghesi sono già 959: un dato molto buono. Apprezzo la decisione del Governo di limitare o annullare la quarantena per i vaccinati che si sono contagiati nonché di porre ulteriori restrizioni a chi ha scelto liberamente di non vaccinarsi.

Il ritorno alla piena normalità deve continuare: i barzaghesi meritano di vivere al meglio il proprio paese; nel tempo stesso è giusto che i controlli siano svolti dalle autorità competenti mantenendo alta l’attenzione al rispetto delle regole base.

Il comune non ha interrotto le proprie attività; l’Amministrazione sta portando avanti il proprio programma, pur con i tempi rallentati imposti dalla pandemia. Il dibattito in Consiglio comunale è collaborativo e rispettoso dei reciproci ruoli. Nell’ultimo numero di Informando Barzago che state leggendo in queste ore troverete un breve resoconto. Ulteriori copie saranno disponibili in Municipio nei prossimi giorni.

Tra le ultime opere relative alla manutenzione strade, concluse di recente, segnalo le asfaltature a Verdegò, in cima a via Dell’Acqua, in via Sacro Cuore, nuovi attraversamenti pedonali rialzati in via Cantù e in via Leopardi. Da pochi giorni il Municipio dispone di nuovi infissi che migliorano il risparmio energetico. L’attenzione al patrimonio pubblico e alla sicurezza stradale continuerà nel 2022.

Insieme, siamo sulla strada giusta per arrestare la pandemia e per riprenderci la completa normalità. Barzago lo merita.

E’ questo l’augurio mio, della Giunta e dell’intero Consiglio alle famiglie e alle aziende di Barzago, Bevera e Verdegò. Buon anno! E che tutti facciano la propria parte".
Il sindaco di Barzago Mirko Ceroli

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie