Altro
Ieri a Lecco

Al supermercato senza mascherina crea il caos: denunciato

L'uomo è stato bloccato con lo spray al peperoncino

Al supermercato senza mascherina crea il caos: denunciato
Altro Lecco e dintorni, 07 Aprile 2020 ore 16:10

Tenta un furto e dà in escandescenze al supermercato senza mascherina: fermato con lo spray al peperoncino . E' successo ieri, lunedì 6 aprile 2020 a Lecco e l'uomo, un  S.M. 60enne di origini algerine,  è stato  denunciato. L' episodio è successo intorno alle 19 di ieri sera in un punto vendita di Corso Bergamo.  Gli uomini della Squadra Volanti della  Questura di Lecco sono intervenuti  dopo aver ricevuto la  segnalazione di un individuo in evidente stato di alterazione che stava creando agitazione all’interno dell’esercizio commerciale. Giunti sul posto gli agenti hanno visto l'uomo che dava in escandescenze vicino alle casse.  Lo "scalmanato", privo di mascherina protettiva e con un evidente taglio sul volto, alla vista dei poliziotti  ha subito iniziato  ad inveire nei loro confronti con frasi ingiuriose e minacciose pronunciate davanti diversi commessi attoniti.

LEGGI ANCHE “Scampagnata” per comprare droga: coppia nei guai

Tenta un furto e dà in escandescenze al supermercato senza mascherina: fermato con lo spray al peperoncino

Gli agenti gli si sono avvicinati quel  punto il 60enne,  gettata a terra una confezione di carne fresca aperta, ha iniziato ad avere un atteggiamento  fortemente aggressivo e minaccioso serrando i pugni e mostrandoli in tono di sfida.  Fuori dal supermercato, sempre più alterato e minaccioso, l'uomo si è voltato  all’improvviso col chiaro intento di colpire un agente. Il poliziotto si è visto così  costretto ad utilizzare  lo spray al peperoncino in dotazione. Non solo ma il 60enne, con alle spalle numerosi precedenti specifici di Polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona,  è stato  trovato in possesso di refurtiva per un valore di circa 20 euro. L'uomo è stato accompagnato in Questura e successivamente denunciato per i reati di tentato furto aggravato ed oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché sanzionato ex art. 4 comma 1) D.L.  25 marzo 2020, n.19 in relazione all’Ordinanza regionale 521 del 4 aprile 2020 in quanto colto sprovvisto di mascherina all’interno dell’esercizio commerciale.

Necrologie