DECRETO NATALE

Covid: le Faq sugli spostamenti fino a venerdì 15 gennaio 2021

Domande e risposte, i quesiti più frequenti spiegati dal Governo. La possibilità di spostarsi, anche per andare a trovare amici o parenti, varia in relazione ai giorni, al luogo di partenza e alla destinazione del proprio spostamento

Covid: le Faq sugli spostamenti fino a venerdì 15 gennaio 2021
12 Gennaio 2021 ore 08:20

A grande richiesta (o forse no)… tornano le regioni colorate!

Insomma, dopo la zona gialla “rinforzata” (cioè in più vietato lo spostamento fra regioni), l’Italia è rimasta tutta arancione sabato 9 e domenica 10 gennaio 2021  (quindi bar e ristoranti chiusi e negozi aperti ma non nei centri commerciali).

Ora però si torna ai colori differenziati regione per regione: la verifica dei parametri è stata ufficializzata venerdì 8 gennaio 2021: l’Italia torna ad essere tutta gialla, tranne che per cinque regioni che già da domenica diventano arancioni (nessuna invece rossa).

In area arancione le Regioni Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, ha firmato una nuova ordinanza in vigore a partire da domenica 10 gennaio fino a venerdì 15 gennaio, data in cui scadrà il cosiddetto Dpcm Natale.

La differenza sostanziale è che per stabilire se una regione è gialla, arancione o rossa sono stati nel frattempo inaspriti i parametri: per passare da giallo ad arancione ci vorrà un indice di contagio Rt di 1 (prima era 1,25) e per la zona rossa Rt a 1,25 e non più a 1,50 (ma ricordate che sono determinanti anche tanti altri fra i 21 parametri totali considerati, non solo l’indice RT).

Ecco l’indice Rt nelle diverse Regioni:

Abruzzo: 0,9 (intervallo: 0.83-0.97)
Basilicata:0.83 (intervallo: 0.67-1)
Calabria: 1.14 (intervallo: 1.04- 1.24)
Campania: 0.83 (intervallo: 0.76- 0.89)
Emilia-Romagna: 1.05 (intervallo: 1.03-1.08)
Friuli Venezia Giulia: 0.91 (intervallo: 0.89-0.95)
Lazio: 0.98 (intervallo: 0.94- 1.02)
Liguria: 1.02 (intervallo: 0.95- 1.08)
Lombardia: 1.27 (intervallo: 1.24- 1.3)
Marche: 0.93 (intervallo: 0.82- 1.05)
Molise: 1.27 (intervallo: 0.96- 1.63)
Piemonte: 0.95 (intervallo: 0.92- 0.99)
Provincia autonoma di Bolzano: 0.81 (intervallo: 0.75- 0.89)
Provincia autonoma di Trento: 0.85 (intervallo: 0.79- 0.91)
Puglia: 1 (intervallo: 0.96- 1.03)
Sardegna: 1.02 (intervallo: 0.95- 1.09)
Sicilia: 1.04 (intervallo: 0.99- 1.08)
Toscana: 0.9 (intervallo: 0.87- 0.95)
Umbria: 1.01 (intervallo: 0.95- 1.08)
Valle d’Aosta: 1.07 (intervallo: 0.87- 1.27)
Veneto: 0.97 (intervallo: 0.96- 0.98)

Faq sugli spostamenti fino a venerdì 15 gennaio 2021

Quali sono le regole sugli spostamenti fino al 15 gennaio? Sarà consentito andare a trovare amici o parenti? Vediamo insieme cosa dice il sito ufficiale del Governo.

Fino al 15 gennaio, in generale sono vietati tutti gli spostamenti verso una Regione diversa dalla propria, ad eccezione di quelli dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità (e fatta salva anche l’unica deroga che vediamo nel paragrafo successivo). È comunque sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, tranne che per le seconde case fuori dalla Regione. La possibilità di spostarsi, anche per andare a trovare amici o parenti, insomma varia in relazione ai giorni, al luogo di partenza e alla destinazione del proprio spostamento.

Regole valide per tutti nel periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021:

  • Sarà possibile, nelle zone gialle e arancioni, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione, UNICA DEROGA, come indicato nelle faq ministeriali, che si deduce valga per le zone di confine), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: di conseguenza, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro questi limiti orari e territoriali.
  • [non ci sono invece zone rosse, nelle quali gli spostamenti sarebbero stati consentiti verso una sola abitazione privata una volta al giorno, nei limiti di due persone oltre ai minori di anni 14, alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. Non solo, la possibilità sarebbe stata limitata solo al Comune e non più alla regione come nelle feste di Natale].

Regole specifiche a seconda dei giorni (e delle zone) tra il 7 e il 15 gennaio 2021:

  • giovedì 7 e venerdì 8 gennaio 2021: nella “zona gialla rinforzata” tra le 5.00 e le 22.00, sarà possibile spostarsi liberamente all’interno della propria Regione, quindi anche fare visita a parenti o amici nella stessa Regione. Non sono previsti limiti al numero degli spostamenti o delle persone che si spostano.
  • sabato 9 e domenica 10 gennaio 2021: si applicano in tutto il territorio nazionale le maggiori restrizioni previste per le “zone arancioni. Tra le 5.00 e le 22.00, sarà possibile spostarsi liberamente all’interno del proprio Comune, quindi anche per andare a far visita a parenti e amici. Non sono previsti limiti al numero degli spostamenti all’interno dello stesso Comune o del numero di persone che si spostano. Gli spostamenti verso altri Comuni e in altri orari saranno invece consentiti solo per motivi di lavoro, salute o necessità, quindi non per fare visita a parenti o amici.
  • da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio:
    • tra le 5.00 e le 22.00, nelle zone gialle sarà possibile spostarsi liberamente all’interno della propria Regione, quindi anche fare visita a parenti o amici nella stessa Regione. Non sono previsti limiti al numero degli spostamenti o delle persone che si spostano.
    • Nelle zone arancioni ci si potrà spostare liberamente, e quindi far visita ad amici o parenti, solo all’interno del proprio Comune, dalle 5.00 alle 22.00; oltre tali orari e al di fuori del proprio Comune ci si potrà spostare solo per lavoro, salute o necessità. VALE PERO’ COME PREMESSO ALL’INIZIO LA DEROGA DEI 30KM PER CHI ABITA IN COMUNI SOTTO I 5MILA ABITANTI.
    • [Non ci saranno zone rosse dove sarebbero stati consentiti solo gli spostamenti per lavoro, salute o necessità; in ambito comunale verso una sola abitazione privata una volta al giorno, fra le 5.00 e le 22.00, nei limiti di due persone oltre ai minori di anni 14, alle persone disabili o non autosufficienti conviventi].

Ricordate comunque che è sempre consentito lo spostamento per la SPESA anche fuori dal comune dove si abita, se rispetto al proprio il Comune contiguo ha punti vendita necessari alle proprie esigenze, anche in termini di convenienza per il portafoglio.

 

daniele.pirola@netweek.it

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità