Glocal news
il bel gesto

L'aereo precipitato a Milano gli ha distrutto l'auto, l'azienda gliene compra una nuova

L'auto di Ibrahim Kamissoko è andata completamente distrutta nell'incidente aereo di San Donato Milanese: pochi giorni dopo datore di lavoro e colleghi gliene hanno regalata una nuova.

Glocal news 14 Ottobre 2021 ore 17:42

Ibrahim Kamissoko ha 27 anni e quando ne aveva 20 è arrivato in Italia dal Mali a bordo di un barcone. Da tempo è impiegato come operaio al Maglificio Ripa di Spino d'Adda, in provincia di Cremona, e con il suo stipendio e qualche sacrificio si era comprato un'automobile. Che però è andata completamente distrutta nell'incendio seguente il disastro aereo di domenica 3 ottobre 2021 a San Donato Milanese. Ma Ibrahim ha una grande fortuna: un datore di lavoro e dei colleghi che gli vogliono bene e che con un gesto inatteso lo hanno commosso.

La sua auto distrutta a San Donato Milanese

Domenica 3 ottobre 2021, mentre il Piper condotto dal magnate rumeno Dan Petrescu precipitava pochi secondi dopo il decollo da Linate, l'auto di Ibrahim era parcheggiata a San Donato Milanese.

Le immagini dell'impatto del velivolo contro un palazzo adibito a deposito mezzi (e in fase di ristrutturazione) sono ancora negli occhi di tutti. Dopo lo schianto, le fiamme hanno avvolto il palazzo coinvolgendo anche ciò che hanno trovato attorno. Anche la macchina dell'operaio 27enne, che è rimasto senza un mezzo per recarsi al lavoro.

Il bel gesto di datore di lavoro e colleghi

Ma, come racconta Prima Milano, il datore di lavoro e i colleghi hanno deciso di restituirgli il sorriso con un gesto inatteso: gli hanno comprato un'auto nuova.

Luca Bianco, proprietario del Maglificio Ripa di Spino,   quando ha scoperto che Ibrahim  si trovava in seria difficoltà nel raggiungere il luogo di lavoro per la mancata disponibilità dell'auto ha deciso, in accordo con sua moglie Elena, i figli e con i colleghi del 27enne, di regalargliene una nuova a sorpresa.

Ci è voluto meno di una settimana, poi l'auto prescelta (una Renault Clio) è stata recapitata direttamente in azienda, dove tutti i presenti hanno deciso di fare una enorme e inaspettata sorpresa a Ibrahim.

L'inaspettata sorpresa dei colleghi e del datore di lavoro

L'auto l'hanno acquistata i coniugi Bianco, mentre le spese necessarie per coprire l'assicurazione e il bollo della vettura sono state coperte dai colleghi, azionatisi in una colletta di solidarietà per aiutare quel magazziniere 27enne che nonostante le tante (e grandi) avversità che la vita gli ha riservato non ha mai perso il buonumore e la cordialità nei confronti degli altri.

Una sorpresa perfettamente riuscita, a vedere la reazione di Ibrahim.

LEGGI ANCHE: Paga una vacanza alle Canarie ai suoi dipendenti: "Se la sono meritata"

La sorpresa consegnata sabato 9 ottobre

Sabato 9 ottobre Kamissoko era in azienda per coprire regolarmente il suo turno quando un collega lo ha chiamato in disparte: ci ha impiegato un po' a capire che quello che tutti gli mostravano sorridendo era un'auto, precisamente la sua nuova automobile. Lui non riusciva a credere al gesto di generosità compiuto da chi in quel momento lo circondava, visibilmente commosso.

Incitato dagli altri ha poi svelato l'automobile, fino ad allora nascosta da un telo, e scoprendo una Clio Renault nera.

Il messaggio dei colleghi

Il post su Facebook

Il video è stato pubblicato su Facebook sulla pagina "Lavocedelmigrante" che ha commentato:

"La bella Italia
L’aereo caduto domenica a San Donato ha bruciato la macchina di un dipendente del Maglificio Ripa … ma come sempre il titolare Luca Bianco con la moglie Elena Ripa e i suoi figli, appresa la notizia hanno deciso di fargli questa bellissima sorpresa … l’emozione per tutti è stata grande !!!!"

Necrologie