A Sirtori

Progetto Ri.Fu.Gio: una serata dedicata agli effetti psicologici e sociali del lockdown

Ospite della serata Guido Veronese, docente di psicologia clinica di comunità alla Bicocca di Milano

Progetto Ri.Fu.Gio: una serata dedicata agli effetti psicologici e sociali del lockdown
Casatese, 10 Ottobre 2020 ore 14:26

Una serata dedicata agli effetti psicologici e sociali del Lock down. Progetto Ri.Fu.Gio riparte con una serata presso l’aula Magna del Comune di Sirtori, in via della Pineta, lunedì 12 ottobre 2020.

Progetto Ri.Fu.Gio: una serata dedicata agli effetti psicologici e sociali del lockdown

Un primo evento pubblico per indagare su quelle che sono state le conseguenze legate ai mesi che abbiamo vissuto chiusi in casa, nel pieno dell’emergenza sanitaria legata al diffonfersi del Covid 19.  Ancora una volta, per il progetto Ri.fu.Gio, un ospite proveniente dall’ambiente accademico: a condurre la serata sarà il professore Guido Veronesi che insegna psicologia clinica di comunità agli studenti dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca.

“Dopo le attività svolte a distanza nel periodo della quarantena” – spiegano gli organizzatori – possiamo finalmente tornare dal vivo con nuovi eventi. Il professor Veronesi si inserisce nella lista degli ospiti esterni a cui abbiamo deciso di affidarci per proporre approfondimenti e spunti di riflessione.”

Negli scorsi mesi Ri.Fu.Gio. ha ospitato l’economista Carlo Cottarelli e il già Senatore della Repubblica Marco Perduca. “Sono molti gli argomenti che abbiamo trattato – continuano gli organizzatori – e altrettanti quelli che vogliamo trattare in futuro, per discutere e ragionare insieme ad altri giovani del territorio”.

In cosa consiste il progetto?

Il Progetto Ri.Fu.Gio, Ripensare al Futuro con i Giovani, è un progetto nato alcuni anni fa da un gruppo di studenti che hanno avvertito la necessità di incontrarsi e confrontarsi su tematiche di attualità. Un progetto sostenuto anche dall’Amministrazione comunale di Sirtori che in passato ha concesso anche gli spazi della biblioteca per permettere ai ragazzi di incontrarsi. Un’iniziativa che nel tempo è cresciuta e che negli ultimi tempi ha visto la presenza anche di numerosi ospiti. Tra gli argomenti trattati  dal gruppo si trovano: il riscaldamento globale, l’identità di genere, la legittima difesa, la legalizzazione delle droghe, il nucleare e i meme (idee, stili o azioni che si propagano attraverso Internet, spesso per imitazione) come nuova forma di comunicazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia