Artista di Viganò

“180 da qui”, la nuova mostra di Armando Fettolini

Sancisce il suo ritorno alla pittura dopo una pausa imprevista, dovuta a motivi personali, di sei lunghi mesi.

“180 da qui”, la nuova mostra di Armando Fettolini
Casatese, 06 Settembre 2020 ore 10:09

Si intitola “180 da qui” la mostra che segna il ritorno di Armando Fettolini alla pittura dopo una pausa imprevista, dovuta a motivi personali, di sei lunghi mesi. Un ritorno avvenuto all’insegna del blu, il colore che da quattro anni a questa parte caratterizza la ricerca dell’artista e che in queste ultime opere sembra segnare se possibile un’ulteriore apertura verso quell’infinito che da tempo Fettolini cerca di scandagliare.

La nuova mostra di Armando Fettolini

Organizzata e patrocinata dal Comune di Arcore in collaborazione con Heart – Pulsazioni culturali e la realizzazione di Ponte43, la mostra è stata inaugurata venerdì sera nella prestigiosa cornice di Villa Borromeo ad Arcore alla presenza della curatrice Simona Bartolena e dell’assessore alla Cultura del Comune di Arcore Paola Palma.

Una pausa lunga sei mesi

“La mostra fa riferimento ad una pausa di sei mesi, dovuta a motivi personali, nella produzione pittorica dell’artista tra l’agosto del 2019 e il gennaio del 2020 – ha spiegato Simona Bartolena – Vi si può ammirare un corpus importante di opere recenti, molte delle quali realizzate quest’anno. Elemento distintivo continua a essere la scelta del blu: il colore che ormai da tempo caratterizza la ricerca di Fettolini. In bilico tra figurazione e astrattismo, sogno e realtà, visione ed emozione, i dipinti esposti ben testimoniano il percorso di un artista che ha fatto del paesaggio il luogo di una riflessione che parte dalla sfera privata per raggiungere quella universale”.

La mostra è aperta fino al 27 settembre

La mostra è aperta fino al 27 settembre sabato e domenica dalle 15 alle 18.30 e in occasione delle aperture straordinarie della Villa. Ingresso libero.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia