Paderno d'Adda

Un pomeriggio di storia al Santuario della Madonna della Rocchetta

Un pomeriggio alternativo alla riscoperta di un santuario ricco di storia.

Un pomeriggio di storia al Santuario della Madonna della Rocchetta
Lecco e dintorni, 08 Agosto 2020 ore 18:14

Quattro amici di Verderio, appassionati di storia, giovedì 6 luglio, hanno pensato telefonare e di far visita al Santuario della Madonna della Rocchetta e al suo museo, per incontrare l’amico Fiorenzo Mandelli, curatore del Santuario e del museo.

Verso il Santuario della Madonna della Rocchetta

Hanno partecipato a questa escursione Giordana Motta, ex vicesindaco di Verderio, Giulio Oggioni, storico locale di Verderio, Ines Rosso, moglie dell’ex consigliere comunale di Verderio e Angelo Verderio, studioso, filantropo, imprenditore esperto nel settore delle strategie di risparmio energetico, fondatore con la moglie Ornella della COVERD e realizzatore del Museo Contadino del Novecento di Verderio.

I quattro avventurieri sono partiti da Paderno d’Adda e dopo una lunga camminata, lungo il Naviglio hanno incontrato l’amico Fiorenzo e il fotografo Imario Raffaini (sue le foto). Dopo una breve sosta allo “Stallazzo”, si sono incamminati verso il museo. C’erano già stati e ritornare in questo posto è stato piacevole ed è stato interessante ammirare le bellissime foto scattate nel passato lungo il Naviglio, con i suoi barconi, la gente e le sue centrali idroelettriche.

Altrettanto interessante è stato osservare le fotografie dei visitatori illustri della Rocchetta, dall’Alto Prelato del Vaticano e l’Arcivescovo di Milano Mons. Delpini, ai vari Consoli dell’Austria, Germania e Corea provenienti dal mondo, fino ad amici comici come Claudio Bisio, l’attore Philippe Leroy, il Duca Benigno Melzi D’Eril e tantissimi altri.

Dopo il Museo, infine, hanno visitato il sito archeologico e il Santuario, dove il curatore Fiorenzo Mandelli ha illustrato la grande storia di questo posto che risale a vari secoli fa. Si conclude così un bellissimo pomeriggio di storia che i quattro amici sentono di consigliare a chi vuole scoprire luoghi colmi di storia e di bellezza nel nostro territorio, senza la necessità di andare lontano.

2 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia